venerdì 8 marzo 2013

Torta sette veli al cioccolato bianco e pistacchi

Oggi è la Festa della Donna, faccio gli auguri a tutte Voi. Io ho onorato con un sano atto consumistico per far girare l'economia acquistando due nuovi smalti super griffati!
Non ho voglia di fare inutili polemiche perché già tante parole si sono dette su questa ricorrenza. E non voglio neanche parlare del fatto che sicuramente anche oggi ci sono tantissime donne che subiscono violenza di qualunque natura. Non voglio parlare della violenza familiare che genera altra violenza. Voglio parlare del perché le donne accettano certe situazioni. Perché donne che hanno studiato, che hanno un livello culturale e di vita in generale medio alto, che sono indipendenti economicamente, hanno talmente poco rispetto di sé da accettare, tacere, occultare.
Perché la violenza fisica e psicologica è trasversale e prescinde da ogni considerazione sull’ambiente in cui sei cresciuta e vivi.
Perché faccio fatica ad accettare che una donna si voglia così poco bene da subire un uomo molto più forte ma potrei sforzarmi di comprendere le sue paure e debolezze. Ma i bambini…. No non riesco a capire.
Io che desidero così tanto diventare mamma e che oggi già faccio attenzione a “predisporre il mio corpo” ad accoglierlo mangiando bene, non fumando ecc. non riesco a capire come poi certe donne non proteggano i loro bambini e non solo dalle botte di padri violenti ma dalle conseguenze che certe situazioni familiari vissute durante l'infanzia influenzino la vita da adulti.
Ma non ho alcun diritto di parlarne forse.
Oggi a tutte le donne vorrei solo dire che dopo l’inverno arriva sempre la primavera, bisogna solo essere pronte ad accoglierla, sentirla nell’aria anche in giornate uggiose come questa.
Il mio augurio per tutte non è trovare un compagno amorevole che oggi si fermi ad un qualunque semaforo a comprare un mazzetto di mimose.
Il mio augurio è amare voi stesse più di ogni altra cosa. Solo così potrete dare amore a chiunque riteniate lo meriti.
Se ti ami, smetti di accettare situazioni che non ti fanno bene.
Un anno fa in questi giorni sono partita per una breve vacanza da sola, con una separazione sulle spalle e nel cuore e una nuova storia che stentava a partire. Ma in questi giorni un anno fa ho versato tante lagrime che mi sono servite a trovare una nuova forza. L’inverno stava finendo…
Queste farfalle sono per tutte noi. Perché ogni donna ha il diritto di volare serena e riempire di gioia e bellezza chi le sta intorno. 

Ingredienti per una torta da 18 cm (8 persone circa)

Biscuit Joconde alle mandorle
Per una teglia di circa 30x40 cm
40g mandorle pelate
20g mandorle
90g zucchero
60g farina
4 uova
1 albume
30g burro
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di essenza di mandorle amare

Tostare le mandorle in forno per circa 15 minuti a 180°.
Tritarle con 60g di zucchero insieme in modo da vere una polvere fine. Unire la farina e tritare nuovamente per qualche secondo in modo che il tutto sia ben amalgamato. Unire la vanillina.
Aggiungere 3 uova e 1 tuorlo (uno alla volta) e lavorare con le fruste. Tenete da parte gli albumi, unite anche gli altri e montateli con i 30gr di zucchero rimasti fino a quando avrete ottenuto un composto bianco lucido.
Aggiungete metà della meringa al composto di uova e farine. Aggiungete il burro sciolto e infine la restante meringa. Completare con l'essenza.
Versate nella teglia coperta di carta forno.
Cuocete in forno preriscaldato statico a 160° per una decina di minuti.
La pasta deve risultare compatta al tatto.
Cospargete di zucchero al velo e lasciate raffreddare.


Disco croccante al cioccolato bianco mandorle e pistacchi

100gr cioccolato bianco
50gr mandorle pelate
30gr zucchero
30gr di granella di pistacchi

Tostare le mandorle in forno a 180gr per 15 minuti, lasciarle raffreddare e tritarle grossolanamente. 
Fare un caramello a secco facendo sciogliere lo zucchero. Unire le mandorle, mescolare bene e formare una lastra sulla carta forno. Lasciare raffreddare.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco.
Unire il croccante di mandorle spezzettato e i pistacchi.
Versarlo su un foglio di carta forno e appiattirlo con un cucchiaio a formare una lastra il più possibile compatta.
Lasciare raffreddare      

Bavarese cioccolato bianco e nocciole   di Luca Montersino

50g latte
20g tuorli
10g zucchero
30g pasta di nocciole
1 foglio colla di pesce
125g panna
50g cioccolato bianco
Mettere a mollo la colla di pesce in acqua fredda. Far bollire il latte e versarlo sui tuorli sbiancati con lo zucchero. Cuocere senza far bollire poi unire il cioccolato bianco e la colla di pesce strizzata e poi la pasta di nocciola. Emulsionare bene. Far raffreddare e unire la panna montata 

Mousse al pistacchio di Alain Ducasse

125g mascarpone
2 uova
50g zucchero
1 foglio e mezzo di colla di pesce
50g panna
30g pasta di pistacchio

Far rinvenire la gelatina in acqua fredda. Preparare una pate a bombe: in un bagnomaria su fuoco dolce montare i tuorli con 40g di zucchero fino a quando avrete un composto liscio e spumoso. Togliere dal fuoco quando formerà un nastro e continuare a lavorare con le fruste elettrico fino a quando non si sarà raffreddato.
Dividete il composto in due ciotole. In una aggiungete la gelatina e fate sciogliere bene. Se necessario rimettere nel bagnomaria.
Nella massa senza gelatina aggiungere il mascarpone e la pasta di pistacchio e amalgamate bene.
Unire le due masse.
Montare la panna e separatamente gli albumi con lo zucchero rimasto.
Aggiungete  al composto alternando panna e albumi.
Mettere in frigo.

Ganache al cioccolato bianco

Far bollire 30g di panna e versarla su 25g di cioccolato bianco. Mescolare bene.

Bagna al rum

In un pentolino far bollire 50ml di acqua con 1 cucchiaio di zucchero. A fuoco spento aggiungere 1 cucchiaio di rum.


Montaggio della torta

Occorre un anello forma torte o la fascia di una tortiera apribile da 18 cm.
Da un sottotorta in carta ricavare un disco di 18 cm di diametro.
Dalla base biscotto ricavate 3 dischi da 18 cm.
Posizionate il primo disco di biscotto sul sottotorta e posizionare l'anello. Procedete con la formazione dei primi 6 strati:
1- disco di biscotto spennellato con la bagna al rum e un velo di ganache
2- disco di cioccolato croccante con un velo di ganache
3- disco di biscotto spennellato con la bagna al rum
4- strato di bavarese alla nocciola
5- disco di biscotto spennellato con la bagna al rum
6- mousse al pistacchio
Livellate bene e mettere in freezer per qualche ora. Procedete con la glassa al cioccolato 

Glassa verde al cioccolato bianco di Luca Montersino

350g cioccolato bianco
200g panna
30g sciroppo di glucosio
6gr di colla di pesce (3 fogli)
qualche goccia di colorante alimentare verde


Far rinvenire la gelatina in acqua fredda.
Far bollire la panna con il glucosio e versarla sul cioccolato tagliato a pezzetti. Unire la colla di pesce e il colorante ed emulsionare il tutto con un mixer a immersione.
Se non la usate subito, conservarla in frigo e scaldarla prima di usarla.

Ricoprite la torta con la glassa. Vi consiglio di usare una gratella poggiata sulla carta forno.
La glassa non va toccata perchè si rovina subito. Occorre solo versarla dall'alto sulla torta. Onestamente devo esercitarmi parecchio con questa benedetta glassa perchè la mia non è venuta perfetta.


Decorazione

Per la decorazione io ho utilizzato delle farfalle fatte con la ghiacchia reale che vanno preparate qualche giorno prima per sicurezza.
Disegnate la farfalla che volete ottenere prima su un foglio normale con eventualmente i colori che riprodurrete e poi, solo i contorni, su un foglio di carta forno.
Procuratevi del cartone che servirà poi da base per "l'apertura alare".
Per la ghiaccia occorrono 30gr di albume e 180gr di zucchero al velo che vanno montati insieme fino ad ottenere una massa molto compatta.
Io ho diviso il tutto in 3 ciotole per avere un bianco, un rosa chiaro e un rosa più scuro. Coprite le ciotole con degli strofinacci umidi. Vi occorrono 3 sac a poche usa e getta.
Con la bocchetta nr.2 ho disegnato le farfalle e con la 1 i contorni.
Mettete le farfalle sul cartone e aspettate che si solidifichino.
Per le rose ho utilizzato della pasta di gomma


Con questa ricetta partecipo al contest di Beatitudini in cucina






e al contest Giornata della donna


28 commenti:

  1. Torta bellissima.. post adatto a tutti i giorni della settimana, del mese e dell'anno..
    Una farfalla mi ci sono sempre sentita anche se non sono più una bambina e qualche mia cugina ancora mi ci chiama (e la amo per questo!).
    Un augurio anche a te...
    La primavera è nell'aria da settimane
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiiiii! qui ha anche smesso di piovere!!!

      Elimina
  2. Mamma mia Valy che meraviglia !!! Un'altro capolavoro hai creato ! E che lavoraccio. Molto belle e vere le tue parole. Si grida (giustamente, sia ben chiaro) sempre molto contro la violenza sulle donne ma molto bisognerebbe fare per aiutare le donne a volersi veramente bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che prima o poi le cose possano cambiare perchè ne abbiamo davvero bisogno. E non solo per la violenza fisica che è quella che si vede. La violenza psicologica non conduce forse alla morte ma come vivi?

      Elimina
  3. Ciao Valy,
    quello che ho letto mi è piaciuto molto perchè ogni donna ha il diritto di volare serena.....
    La torta è semplicemente meravigliosa!!!!!!
    Federica

    RispondiElimina
  4. Cara Valy, non sono davvero in grado di rispondere alle tue domande..non sono in grado perché credo che forse solo vivendo determinate situazioni si possono capire e comprendere fino in fondo i comportamenti che ne scaturiscono..certo è, che tante donne, troppe donne, oggi non posseggono nemmeno i diritti più scontati e semplici, come il diritto allo studio...c'è tanto da cambiare, c'è tanto da lavorare...ma ognuno di noi, nel proprio piccolo può fare tanto, in primis educare le nuove generazioni al rispetto della donna.
    Il tuo dolce è una poesia ! Ti abbraccio ! Buon 8 marzo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai deto una cosa giustissima: educare le nuove generazioni... già il modello che abbiamo avuto noi è stato sicuramente migliore di quello ricevuto dalle nostre mamme ma il cammino è lungo

      Elimina
  5. E' bellissima la tua torta Valy!:) Le donne hanno paura. Non hanno il coraggio di lasciare/denunciare il proprio uomo. Quando è un immigrato a violentare, uccidere tutti a inveirgli contro. Peccato che la maggior parte delle violenze avviene proprio tra le mura di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prendersela con gli immigrati è solo volersi nascondere dietro a un dito perchè ci sono fior fiori di dirigenti d'azienda italiani con tanto di laurea, master e più ne ha più ne metta...

      Elimina
  6. Che belle le tue parole!! e che delicata la tua torta!!

    RispondiElimina
  7. Sei quasi riuscita a farmi piangere. Hai messo nero su bianco la realtà. La vita quotidiana di molte donne anche nell'Occidente emancipato. E forse, proprio per questo, altrettanto pericoloso. Perché qui le cose sembrano non accadere, nessuno ne parla, nessuno vuole accusare. Ci diciamo tanto culturalmente evoluti e poi le violenze tra le 4 mura di casa sono in aumento, le donne devono ancora lottare contro una società tipicamente maschilista in cui alcune professioni sono ancora viste come "da uomini" che non capiscono l'enorme contributo una donna possa portarvi. Io lavoro nell'edilizia e fidati, lì le cose sono ancora ferme al 1800. Un abbraccio e mi prendo una fettina di torta, per festeggiare con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco! io sono laureata in ingegneria e al mio primo lavoro un fornitore mi ha chiesto se conoscevo la differenza tra una lavatrice e un pannello porta di un'automobile... Vivo tutti i giorni in un mondo in cui siccome sono bionda con gli azzurri sono sicuramente anche stupida... ma comunque il mio nuovo smalto mi ha momentaneamente consolato! :-)))

      Elimina
  8. senza parole non posso far altro che confermare quanto dici!!
    torta super come sempre!brava

    RispondiElimina
  9. Concordo con te su tutto!!! Anch'io mi chiedo come oggi giorno tutto questo possa ancora succedere....

    La tua torta è bellissima e stupenda la decorazione....delicata e positiva!!! complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo solo sperare che prima o poi le donne la smettano di subire

      Elimina
  10. Uau, che lavorone!! Ma ciò che mi è piaciuto di più è il tuo augurio...molto bello e molto vero. Lo accetto molto volentieri... un saluto e un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Non posso dirti perché certe donne ancora oggi subiscano violenza anche perché non voglio giudicare nessuno e credo che sia una cosa talmente difficile da capire.... Vorrei solo che ci fossero più diritti per le donne e più tutele...
    Spero anche che oggi la tua vita sia felice e te lo auguro di cuore!!!
    La tua torta e' una meraviglia, e sicuramente buonissima!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si oggi finalmente sono felice quindi c'è speranza per tutte!

      Elimina
  12. Com'è bella!! Complimenti!!! Sembra proprio una torta di primavera!!! :D

    RispondiElimina
  13. No va be ma questa è da standing ovation!
    L'ho inserita nell'albu su Fb ^_*
    Grazie cara, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia! detto da te vale tantissimo!

      Elimina
  14. Grazie per la partecipazione e complimenti, le tue torte son sempre uno spettacolo... per occhi e palato!! :)

    RispondiElimina
  15. torta buona ma troppi commenti e poche foto utili.

    RispondiElimina

Grazie per la visita. La tua opinione è importante per me e per il mio blog. Non sempre riuscirò a rispondere ma non avere dubbi, di sicuro avrò letto!

Vuoi stuzzicare il palato dei tuoi amici?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...